Cavalcata Appenninica e Garfagnana

Ore 7.00, Barberino del Mugello, più precisamente poco a sud del lago di Bilancino; e sono pronto alla partenza.

Sarà una giornata intensa, il percorso ipotizzato è parecchio lungo oltre che impegnativo, gli oltre 500 chilometri previsti son praticamente tutti senza rettilinei... ci sarà da divertirsi.

Meteo perfetto, cielo azzurro e temperature calde ma non fastidiose, si viaggia bene anche in abbigliamento tecnico, ovviamente parlo di giubbotto traforato e jeans in kevlar, soprattutto in quota, sulla dorsale appenninica; preoccupa di più la Garfagnana data la sua spiccata tendenza a "riscaldarsi" parecchio nei periodi caldi; vedremo.

Le foto che compongono il report non sono esaustive, lo sarà molto di più il video (o i video) che prepareremo successivamente, dato che le soste sono state meno frequenti del solito. 

leggi di più 0 Commenti

Gioielli di Garfagnana

Delle foto scattate in questa cavalcata sulle strade di Garfagnana purtroppo non resta niente; per qualche oscuro motivo o sono state cancellate oppure non sono mai state scaricate dalla memory card della reflex. Restano invece i files video che sono stati montati e che compongono il video che trovate qui sotto, insieme alla mappa e al GPX del percorso; Un viaggio intenso sulla via che da Lucca risale verso l'Appennino, al cospetto delle solenni Apuane, tra ponti del diavolo, borghi straordinari e castelli nascosti.

Borgo a Mozzano, Ghivizzano, Barga, Castelnuovo di Garfagnana, Fivizzano, sono solo alcune delle attrattive di un territorio aspro ma imperdibile e ricco di tesori nascosti.

leggi di più 0 Commenti

Borghi e Castelli della Garfagnana

PONTE SOSPESO - CASTIGLIONE DI GARFAGNA

FORTEZZA DELLE VERRUCOLE - PASSO DEL VESTITO

CAVE DI MARMO - ISOLA SANTA - PONTE DEL DIAVOLO

 

Un viaggio di un giorno percorrendo le strade di una terra tra le più suggestive della Toscana, aspra e prodiga, dove la storia ha lasciato profonde e suggestive tracce; dove la natura si scontra con il lavoro dell’uomo, duro e faticoso come in pochi altri territori, ma dove il lavoro dell’uomo crea profonde ferite nella natura in nome della ricchezza..

Una terra di confine, difficile, meravigliosa, magica, leggendaria…imperdibile

leggi di più 0 Commenti


Motore di ricerca del sito


Seguici anche tu!



Privacy e Cookie

Privacy Policy
Cookie Policy