MALOJA - BERNINA - LIVIGNO - TORRI DI FRAELE - LAGO DI CANCANO - STELVIO - UMBRAILPASS - PASS DAL FUORN - FLUELAPASS -  SPLUGA

 

Un viaggio attraverso  alcuni dei passi alpini più famosi.

Due giorni in sella per raccogliere emozioni e per aggiungerne una in più, assolutamente nuova. Una sosta notturna sullo Stelvio in solenne ammirazione di un magico tramonto ed l'assoluto silenzio che fa da colonna sonora.

Questo in estrema sintesi quanto ci proponiamo di fare in questo assolato fine settimana di inizio settembre, quando il tepore dell'estate ancora avvolge il giorno e il fresco dell'autunno incipiente caratterizza la notte ed il mattino. Soprattutto a 2800 mt di altitudine.

Passo del Maloja  1815 mt



Silvaplanersee



Saint Moritz

Il Ghiacciaio del Bernina


Passo del Bernina 2323 mt

Forcola di Livigno 2315 MT

Livigno

Scendiamo nella vallata che ospita la città transfrontaliera di Livigno nell'orario in cui di solito si soddisfano i desideri enogastronomici; impossibile quindi resistere al richiamo del ristorante lungo la strada che propone grigliate di carne, e all'odore della brace appena accesa...


Passo Eira 2208 mt


Torri di Fraele e Lago di Cancano

La strada che conduce al passo dello Stelvio è chiusa fino alle 18.00 a causa di una manifestazione sportiva; quello che inizialmente sembra uno spiacevole inconveniente si trasforma in una opportunità.

Approfittiamo infatti della temporanea inagibilità delle strada per risalire fino alle suggestive Torri di Fraele e godere della vista delle turchesi acque del Lago di Cancano.



Tramonto sullo Stelvio


Arriviamo sullo Stelvio giusto in tempo per goderci il meraviglioso tramonto, quando anche gli ultimi esseri umani presenti se ne sono andati;

Pochi gli avventori oltre noi che si apprestano a passare la notte in questa magnifica terrazza alpina, la maggior parte di loro sono sciatori professionisti che si allenano al mattino sul ghiacciaio; i motociclisti si contano sulle dita di una mano. 

Ed è il silenzio ad impadronirsi magicamente delle vette e a regalare momenti romantici che solo la solitudine e la meraviglia della natura sono in grado di regalare; intensi, meravigliosi.

Poi sarà il freddo respiro della notte a decretare la fine di questa straordinaria giornata che termina, dopo cena, nel caldo abbraccio di un piumone in un comodo letto. 

 

La Fredda Alba dello Stelvio


Spesso vivere in un contesto climatico stabile da tempo porta a considerare tale situazione quasi come immutabile, nel tempo e nello spazio, e ad adeguarsi di conseguenza a tale situazione. E questo vale anche e sopratutto per l'abbigliamento da utilizzare in moto.

Appare infatti ovvio l'utilizzo di abbigliamento adatto alle calde temperature estive che avvolgono da mesi le valli ma anche le località montane dove la calura diventa piacevole frescura. Fino qui tutto ovvio oltre che scontato.

Di meno ovvio è invece quello che dobbiamo affrontare in questa nuvolosa mattina che ci vede tra i primi esseri viventi che si muovono sula strada del passo dello Stelvio.

Perché i giubbotti traforati e il laconico 0° che segna il termometro esterno non vanno  molto d'accordo...


Umbrailpass 2503 mt

Sta. Maria Val Müstair

Pass dal Fuorn 2149 mt


Fluelapass 2383 mt


Passo dello Spluga 2117 mt


Mappa

Purtroppo Maps non permette di realizzare mappe senza tenere conto delle chiusure stagionali, di conseguenza è impossibile unire i punti della mappa senza ottenere deviazioni assurde o, come nel caso dello Stelvio, l'impossibilità di raggiungere la meta.

Quindi nella mappa troverete i vari luoghi menzionati nel report ovviamente nella sequenza in cui sono stati raggiunti senza però il percorso.

Crediamo comunque che non sia complicato unirli mentalmente oppure su Maps quando sarà di nuovo estate.



Seguici anche tu!



Privacy e Cookie

Privacy Policy
Cookie Policy