· 

Tra Valdorcia e Valdichiana

Un viaggio relativamente improvvisato che ci conduce verso una suggestiva Valdorcia che si prepara alla prossima estate, ma che oggi si offre in tutto il suo splendore ai nostri occhi ( e ai nostri sensori) grazie ai temporali e al vento che imperversando nei giorni precedenti, hanno pulito l'aria e reso ancor più straordinari questi celebri paesaggi. 

Itinerario che viene diviso in due parti a causa della sua eccessiva lunghezza; la prima parte ci porterà a visitare i borghi eretti sulle colline che guardano la Valdichiana, mentre la seconda parte ci farà conoscere lo splendido borgo di Monticchiello e le colline che circondano la celebre Pienza, capitale di quel territorio patrimonio dell'umanità conosciuto come Valdorcia.    

Farnetella

Quello della Farnetella è un piccolo e nascosto borgo nei pressi di Sinalunga, di certa origine medievale non sfugge alla violenta sorte riservata ai castelli nel cruento periodo contraddistinto dalle lotte tra Guelfi e Ghibellini e tra Siena e Firenze. La potenza e la inaccessibilità che contraddistinguono questo Castello, utili contro nemici armati, a nulla serviranno contro le leggi degli amici.

Accusato di avere ospitato esuli Ghibellini fu raso al suolo dalla Repubblica di Siena intorno alla metà del XII sec. e ricostruito poche centinaia di metri più a valle.

L’aspetto attuale del Castello e di parte del borgo, si deve alla volontà di Adolfo Ferrari, già proprietario della tenuta, che alla fine del XIX sec darà il via ad un ambizioso progetto.

 



Il Borgo di farnetella (Video)



Purtroppo la faraonica impresa di realizzare un Castello in stile antico, con villa e borgo dedicati al relax di ricchi signori si rivelerà troppo ambiziosa e non verrà mai portata al termine

Ed oggi, il solenne e mai compiuto, castello accoglie silente i pochi visitatori in circa di tranquillità e di rilassante silenzio, che questo suggestivo borgo riesce ad attirare. 


Scrofiano

Scrofiano è situato a poca distanza da Farnetella, a testimonianza della alta "densità di popolazione" , per quanto riguarda Castelli e borghi fortificati,  presente in questa zona e in gran parte della Toscana.

Riflesso del complesso e cruento periodo storico che comprende medioevo e rinascimento caratterizzato dalle lotte tra piccoli castelli prima e dallo scontro tra Siena e Firenze dopo; fino ad arrivare al coinvolgimento di attori europei, come Francia e Austria, al fianco delle Signorie.

 

Edificato nel XII sec. verrà presto assorbito dall’espansione Senese per poi essere conquistata dopo infruttuosi tentativi dalle truppe Fiorentine nel 1554 con il supporto di quelle imperiali di Carlo V; evento che portò alla distruzione delle mura cittadine.

 


Il Borgo di scrofiano (Video)




Trequanda

Questo ameno borgo perso tra le colline che dalle Crete Senesi sfumano in Valdorcia  rappresenta una tappa quasi obbligata durante le esplorazioni dei due territori ma anche per il contesto rintracciabile nelle immediate vicinanze, fatto di piccoli borghi autentici e ammalianti panorami.

Dove ancora si respira aria di altri tempi, che sa di duro lavoro nei campi e vite sincere,  e si incontrano pochi turisti, poco disponibili ad avventurarsi su queste strette e tortuose strade in luogo delle classiche direttrici ben più rinomate.

L’origine di Trequanda è quasi certamente Etrusca, lo testimoniano i ritrovamenti archeologici in una zona che un tempo faceva parte dell' Etruria, ma le citazioni storiche del borgo si hanno a partire dal 1198.

Coinvolta nelle dispute tra Firenze ed Arezzo, ma sotto la giurisdizione Senese, rischierà pesanti conseguenze a causa della faida tra Guelfi e Ghibellini.


Il Borgo di Trequanda (Video)



A seguito della battaglia di Campaldino del 1289 che vide la definitiva sconfitta di Arezzo, ultimo baluardo Ghibellino in Toscana, Trequanda ospiterà  esuli ghibellini Aretini suscitando le ire della repubblica senese. All’inzio del XIV sec, diverrà definitivamente possesso di Siena per poi entrare a far parte del Granducato di Toscana dalla sua nascita nella seconda metà del XVI sec.

 

La rilassante tranquillità che qui, e in tutto il territorio circostante si respira è uno dei motivi che fanno di Trequanda una meta irrinunciabile per chi vuole godersi delle schiette atmosfere toscane 

Abbadia di Sicille

Lungo la strada che porta verso la prossima tappa, la splendida Montefollonico, merita una breve sosta l'Abbadia di Sicille, antico maniero medievale oggi riconvertito in resort di lusso. 

Montefollonico


Sicille & Montefollonico (Video)




Scrivi commento

Commenti: 0

Seguici anche tu!



Privacy e Cookie

Privacy Policy
Cookie Policy