· 

Autunno in Valtrebbia e Dintorni

 

 

Giorno frizzante di azzurro cielo e autunnali colori, quello che ci si preannuncia oggi, una giornata dedicata alla scoperta della Valtrebbia e della vallate limitrofe, tra passi montani, borghi medievali, e tantissime curve!!!

Dopo una veloce visita al castello di Montechiaro e al borgo di Travo, e una dovuta colazione; iniziamo quindi la risalita dell'entusiasmante Passo del Cerro, tortuoso collegamento tra la la Valtrebbia e la Val di Nure.



Il Castello di Montechiaro

Travo



Passo del Cerro    750 mt

Il tracciato che porta sul valico è davvero entusiasmante, la strada è stretta oltre che lenta, e quindi richiede prudenza ma il divertimento che la sua infinita tortuosità regala è davvero impagabile, almeno per me che adoro questo tipo di percorsi.

A fine pagina il video dedicato a questo passo potrà essere sicuramente più significativo di tante parole.


Val di Nure

Pochi chilometri lungo la piccola vallata prima di deviare a destra, verso il prossimo passo, in corrispondenza delle prime case del borgo di Farini.

Passo Santa Barbara  1136 mt


Il passo santa Barbara regala irresistibili panorami e suggestivi passaggi boschivi, ma risulta meno guidabile a causa del fondo stradale, della tortuosità non troppo entusiasmante e dalla presenza di umido e fogliame, connubio che consiglia una guida molto prudente.


Sella dei Generali  1211 mt

Bobbio

La sosta a Bobbio, una volta riguadagnata la Valtrebbia, è assolutamente imprescindibile; sono infatti diverse  le attrattive che questo borgo affacciato sul Trebbia offre al visitatore, ad iniziare dal suggestivo Ponte Gobbo che scavalca un fiume non sempre così placido. 

All'interno del medievale borgo, sovrastato dall'imponente Castello Malaspina dal Verme, si trova anche l'Abbazia Romanica di san Colombano, risalente al XV sec., con le sue ammalianti opere d'arte; ricchezze che potrete meglio ammirare nei video dedicati che troverete a fine della pagina  (Non appena disponibili).

Numerose infine la possibilità di soddisfare i morsi della fame degustando i prodotti locali, magari degli ottimi salumi accompagnati dal classico Gnocco Fritto!!



Lasciata Bobbio alle nostre spalle continuiamo la risalita verso lo spartiacque appenninico, seguendo le tortuosità obbligate dal serpeggiante corso del Trebbia fino al bivio che indica il borgo di Brugnello, nostra prossima tappa.

Brugnello

 

 

 

11 Abitanti, una chiesa e un ristorante sono il biglietto da visita di questo piccolissimo borgo arroccato sulla roccia che precipita ripida  sulle anse del Trebbia; ma anche uno spettacolare panorama su uno dei tratti più belli disegnati dal fiume.



Torniamo sui nostri passi e riprendiamo le ondulazioni stradali della Valtrebbia fino al borgo di Marsaglia, dove imbocchiamo la strada che porta in Val d'Aveto che seguiremo fino a Cabanne, dove inizia la risalita all'ultimo passo della giornata

Val d'Aveto e Passo del Fregarolo 1203 MT

Gran finale in Valtrebbia

Superato il valico del Fregarolo ritorniamo in Valtrebbia, ma stavolta dobbiamo invertire la rotta e puntare verso valle, è arrivato il momento di iniziare il percorso di rientro.

Ma il divertimento non è finito, anzi.

Tante infatti le tortuosità stradali che ci accompagnano verso il punto di partenza del nostro intenso viaggio, alcune lente e molto "tecniche" altre (troppo) veloci, quelle che ogni fine settimana richiamano qui numerosi appassionati delle due ruote, alcuni purtroppo decisamente troppo irruenti per una strada pubblica aperta al traffico.

Purtroppo perchè in moto ci si dovrebbe andare per divertirsi, ma senza rischiare più di quello che già la nostra passione impone, e tornare a casa, con il sorriso stampato in faccia pronti ad una nuova avventura. Praticamente quello che sto facendo io adesso.

Video Mappa e GPX dell'Itinerario

Download
Valtrebbia; Val di Nure e Vald'Aveto, ma
Documento XML 982.8 KB

Scrivi commento

Commenti: 0


Motore di ricerca del sito


Seguici anche tu!



Privacy e Cookie

Privacy Policy
Cookie Policy