· 

Lucca - Rinascimentale Fortezza

 

E' una umida giornata di fine aprile, quella che ci vede superare la porta di ingresso di una delle città fortificate più belle d’Italia; suggestivo varco della integra cinta muraria che ancora oggi racchiude il centro storico della città di Lucca.

Un cielo plumbeo che non promette, ma che mantiene, gli impegni presi bagnando il moderno asfalto steso sui possenti bastioni cittadini.

Le maestose mura che oggi ammiriamo, interrotte da 5 porte di accesso, sono il frutto di una millenaria evoluzione.

La prima fondazione che risale all’epoca Romana, si evolve seguendo la crescita della città, Il secondo ampliamento sostanziale termina nel XII sec. mentre quello successivo è del XIV sec.

 

Inizia invece nel 1513 la grandiosa opera di costruzione, che durerà quasi 100 anni e che coinvolgerà i maggiori esperti dell'epoca , tesa a realizzare la meraviglia che oggi esalta e protegge il centro storico di Lucca.


Il Video dell'Escursione





Il Centro Storico


San Michele in Foro

 

 

La chiesa di san Michele in Foro, è stata edificata a partire dal 1070 sul luogo dove un tempo sorgeva il Foro Romano.

La statua dell’arcangelo Michele che troneggia la facciata, secondo una antica leggenda, nasconde un prezioso diamante il cui luccichio può essere scorto da un preciso punto della piazza; ma che (ovviamente) non è mai stato trovato.

Piazza Anfiteatro

Piazza anfiteatro, uno dei simboli della città di Lucca, è anche uno dei luoghi della città più amati dai turisti.

 

Sorge sull’antico anfiteatro Romano, edificato al di fuori delle mura Romane, seguendone la forma e custodendo nelle fondamenta tracce della costruzione risalente al I sec d.C.

Torre Guinigi

Delle 250 torri che adornavano la città medievale, la torre costruita dalla ricca famiglia dei mercanti Guinigi è una delle poche sopravvissute.

Dal giardino pensile situato a 44 metri di altezza è possibile godere di una splendida vista sulla città e sui suoi monumenti; oltre a poter spaziare con lo sguardo fino alle cime delle Apuane. 


Cattedrale di san Martino

Tappa fondamentale della via Francigena la Cattedrale di san Martino è stata inaugurata definitivamente nel 1070 alla presenza di Matilde di Canossa, ma la sua fondazione risale al VI sec e nel periodo successivo subirà notevoli rimaneggiamenti ed ampliamenti.

Tomba di Ilaria del Carretto

 

 

Il monumento funebre dedicato ad Ilaria del Carretto, moglie del signore di Lucca è uno tra i tesori più celebri e preziosi custoditi all’interno della cattedrale; Il sarcofago simbolo della scultura rinascimentale è stato realizzato da Jacopo della Quercia all’inizio del XV sec.

 

La Torre campanaria

Il panorama offerto dalla torre campanaria alta 60 metri è assolutamente imperdibile…

217 gradini che portano ad ammirare un meraviglioso panorama, ma mettono a dura prova la stoicità di chi soffre di vertigini!!


 

Termina, sotto una pioggia ormai insistente questa suggestiva escursione in una delle città più belle di Toscana, che merita sicuramente una visita anche sotto un cielo azzurro, ma che anche in un contesto non ottimale ha saputo regalare notevoli emozioni. E senza troppa folla!

Scrivi commento

Commenti: 0


Motore di ricerca del sito


Seguici anche tu!



Privacy e Cookie

Privacy Policy
Cookie Policy