· 

Lago d'Orta - Zaffiro Piemontese

E' una tersa e tiepida giornata di fine marzo quella che ci vede passeggiare per le tranquille vie di Orta San Giulio,

piccolo gioiello affacciato sulle placide acque del Lago d'Orta, una volta parcheggiata la moto nei parcheggi situati fuori dal piccolo borgo; perché a questo suggestivo paese della provincia di Novara si accede solo a piedi.

Soffrono le località turistiche in questo inizio 2020, a causa di una  drammatica ed imprevista emergenza sanitaria che ha colpito mezzo mondo e che spaventa chiunque volesse mettersi in viaggio, sopratutto verso le zone più colpite.

Poche dunque le presenze anche sulle sponde di questo piccolo ma  suggestivo lago del Piemonte

L'azzurro specchio d'acqua, oggi meraviglioso sotto il cielo azzurro, ha conosciuto pesanti danni dovuti all'inquinamento che hanno reso le sue acque prive di  vita per quasi tutto il XX sec.

Il processo di bonifica prese finalmente il via nel 1980, quando si iniziò a cercare di rimediare ai danni praticati dalla azienda chimica che per più di mezzo secolo aveva  scaricato nel lago i tossici scarti delle proprie lavorazioni.

Ovviamente senza che nessuno ne sapesse niente...

Grazie a questa bonifica ed una diversa sensibilità ambientale il Lago d'Orta  (o di Cusio) è tornato a nuova vita


Il Video dell'escursione



Il Giardino del Municipio

Piazza Motta e il Palazzo della Comunità

Al centro della piccola piazza che si affaccia direttamente sul lago, dà bella mostra di se il Broletto (o palazzo della Comunità), cinquecentesco palazzo un tempo adibito a luogo di riunione governativa e a spazio di mercato nell'area del porticato

Isola san Giulio

Il traghetto per l'Isola

Le vie di Isola san Giulio

Finalmente, dopo numerose escursioni effettuate nella graziosa cittadina di Orta san Giulio, è arrivato il momento di salire sul traghetto e di sbarcare sulla piccola Isola San Giulio.

Le partenze effettuate ogni mezz'ora, al costo di 4,50 a persona (andata e ritorno nel Febbraio 2020) consentono di raggiungere agevolmente l'attraente isoletta

La storia di questa piccola isola affonda le sue radici in epoca preistorica, ma le notizie certe si hanno solo a partire dal periodo successivo a quello Romano.

Ricco di eventi  il percorso storico di isola san Giulio arriva fino al 1841 quando fu abbattuto il castello medievale per costruire il seminario Vescovile, Il Monastero benedettino fondato nel 1973 occupa oggi anche l'area dell'ex seminario.

Breve ma suggestivo, il percorso si snoda lungo la parte costiera dell'isola; circolare nella sua estensione consente di raggiungere il porto di imbarco senza dover tornare sui propri passi.


Il rientro sulla terraferma decreta la fine della escursione lungo le sponde del Lago d'Orta, ma non quella della giornata; di nuovo in sella alla nostra moto ci prepariamo ad affrontare la risalita al Mottarone.

 

E a godere dei suoi meravigliosi panorami...

Scrivi commento

Commenti: 0

Seguici anche tu!



Privacy e Cookie

Privacy Policy
Cookie Policy