· 

Romantica Parigi - Giorno 02/04

Quando la sveglia suona noi siamo già in piedi da un pò, dormire è difficile quando non vedi l'ora di esplorare una città come Parigi; colazione abbondante e siamo in strada, pronti per affrontare una giornata che si preannuncia davvero intensa.

Il programma è davvero nutrito e prevede di raggiungere alcune tra le maggiori attrattive cittadine, qualche volta usando gli efficienti mezzi pubblici, altre volte affidandosi alle nostre gambe per non perdere scorci suggestivi.

Jardins du Trocadéro

Punto di partenza di questa odierna escursione è stato costruito nel 1937 in occasione della Esposizione Universale al posto del vecchio palazzo; l'Esplanade du Trocaderò, ampio piazzale antistante il monumento rappresenta il luogo ideale per godere di una spettacolare vista sulla

Torre Eiffel e su Champ de Mars. 


Tour Eiffel

Difficile trovare al mondo un simbolo di una città (e di una nazione) più riconoscibile di questo, e pensare che alla fine della Esposizione Universale del 1889, la Torre Eiffel, costruita all'ingresso della fiera, avrebbe dovuto essere smontata.

Il progetto presentato dal "costruttore di ponti"  Gustave Eiffel fu ferocemente osteggiato e solo la caparbietà del progettista e del presidente della commissione fiera nonché ministro del commercio permise la costruzione del mostro di metallo, da più parti così etichettato.  L'iniziale promessa di finanziare interamente la costruzione da parte del governo Francese venne però in parte tradita, e per recuperare i soldi mancanti Eiffel decise di tenere in piedi la torre per altri vent'anni, in modo da ricevere proventi dai biglietti per la visita e dai ristoranti aperti all'interno della stessa torre.

Progressivamente, dal momento della sua inaugurazione, quello che era al tempo il monumento più alto del mondo guadagnò sempre di più ammirazione e rispetto, tanto da evitare il previsto abbattimento trascorsi i vent'anni dalla Esposizione Universale; per diventare il simbolo indiscusso e universalmente riconosciuto di Parigi e della stessa Francia

Champ de Mars

Lasciata alle nostre spalle la Torre che non abbiamo potuto visitare al suo interno per ammirare la città dall'alto, a causa della indisponibilità di posti (suggeriamo di acquistare i biglietti preventivamente), attraversiamo questo ampio parco pubblico più volte sede delle Esposizioni Universali; ad iniziare da quella in cui la Torre Eiffel era la porta di accesso.

Hôtel des Invalides



Pont Alexandre III

Questo ponte

Place de la Concorde

Questa piazza è a nostro giudizio, uno dei luoghi più spettacolari, fotograficamente parlando, di tutta Parigi; dal centro della stessa, sovrastati dalla aguzza mole dell'obelisco, si possono individuare quattro importanti direttrici lungo le quali far correre lo sguardo.

E puntare il teleobbiettivo della reflex.


Oltre alla mole dell'Hôtel des Invalides, al di la del Pont Alexandre III che abbiamo appena attraversato, si può osservare dal lato opposto 

L'église de la Madeleine, pantheon dell'armata Napoleonica.

Ad Est invece si carezzano con lo sguardo i Jardin des Tuileries fino ad ammirare l'Arc de Triomphe du Carrousel, preludio alla piazza del Louvre; in opposto, ad ovest, si vola lungo gli Champs Elysees fino al solenne Arco di Trionfo, al di la del quale si intravede la sky-line del moderno quartiere della Defense con il suo Grande Arche.

Jardin des Tuileries


Arc de Triomphe du Carrousel

Palais Royal - Musée du Louvre

Opéra de Paris

Place Vendôme

Hotel de Ville


Davanti all'Hotel de Ville (il municipio)


Giorno 01

Jardin du Luxembourg

Théâtre de l'Odéon

Pont des Arts

Pont Neuf

Île de la Cité

Notre-Dame de Paris

Pantheon

Giorno 02

Giorno 03

Arc de Triomphe

Grande Arche de la Défense

Château de Vincennes

Pigalle

Sacré-Cœur - Montmartre

 La Nuit de la Tour eiffel

 

Giorno 04

Palais du Louvre

Concergerie

Notre Dame

 

 

 

 


Scrivi commento

Commenti: 0

Seguici anche tu!



Privacy e Cookie

Privacy Policy
Cookie Policy