· 

Le Valli Occitane - Secondo Giorno

La strada che stiamo percorrendo una volta lasciato il nostro rifugio per la notte, è uno strazio, non sto esagerando, l’asfalto è in condizioni pietose e in alcuni tratti ci sono delle frane che ostruiscono in parte la carreggiata mentre i sassi di varie misure sono praticamente onnipresenti.

Ma è assolutamente spettacolare, paesaggisticamente parlando

Questa è una di quelle strade totalmente lasciate all’incuria, a sé stesse, che ogni tanto si chiudono per frana (molto spesso) e ogni tanto si riaprono quando qualcuno si degna di togliere i sassi (o i divieti), lasciando comunque la responsabilità a chi la percorre, che spera di non incappare in una frana proprio nel momento in cui transita.

 



Strada del Vallone di Elva

Eppure il paesaggio aspro è molto suggestivo, la strada che si fa spazio tra le rocce con gallerie scavate in maniera quasi artigianale aggiunge fascino a questo panorama “spigoloso”; 


Comprendiamo che in un paese in cui le attrattive si sprecano sia difficile poter pensare di promuoverle tutte e di tenerle tutte In ottimo stato per regalarle alla fruizione dei turisti ma il paesaggio che si gode in questa gola meriterebbe una platea molto più ampia, perché merita assolutamente di essere osservato.

Senza contare che la strada è comunque un importante collegamento tra la Valle Maira e il paese di Elva

E forse, dato che il pubblico, non riesce a gestirla tralasciando tutte le polemiche sullo spreco di soldi e di risorse, potrebbe essere il caso di metterla a pedaggio valorizzandola, ovviamente escludendo i residenti dal pagamento; oppure darla In concessione a qualche privato che ne curi anche la manutenzione. 

Occorre trovare una soluzione, perché a chiuderla son capaci tutti...

Colle di Sampeyre - 2284 mt



Colle della Bicocca - 2285 mt

Dal Colle di Sampeyre partono due invitanti sterrati, il primo conduce lungo la celebre Strada dei Cannoni, il secondo invece arriva fino al Colle della Bicocca;


Casteldelfino

L'idea di trovare conforto alle giuste esigenze di Lady Hawke (ma anche delle mie onestamente), dato l'orario, non trova conforto nel grazioso borgo di Casteldelfino; alcune strutture sono chiuse mentre altre non hanno più disponibilità di tavoli all'aperto, e di mangiare al chiuso in una giornata come questa non ne abbiamo proprio voglia.

Dopo una veloce ricerca web troviamo quello che potrebbe essere il ristorante adatto alle nostre esigenze e dopo una confortante telefonata lo raggiungiamo velocemente risalendo la vallata che termina sul Colle dell'Agnello.

Il Ristorante che offre una rilassante vista sulle placide acque del Lago di Castello si trova a pochi chilometri da Casteldelfino. 


Trattoria Miralago - Pontechianale


Video in preparazione



Valle Varaita



Il Viaggio è iniziato qui:


Video, Mappa e GPX dell'itinerario

ATTENZIONE: nella mappa e nel conseguente file GPX, manca il tratto di strada che risale l'Orrido di Elva, trattandosi di strada che al momento della preparazione della mappa risulta chiusa, Maps non ne consente il passaggio.

Download
Valli Occitane - Giorno 02.gpx
Documento XML 356.1 KB

Scrivi commento

Commenti: 0


Motore di ricerca del sito


Seguici anche tu!



Privacy e Cookie

Privacy Policy
Cookie Policy