· 

IBERICA 2022 - Guimaraes: Culla del Portogallo

Eccoci qua, dopo la visita alla città di Porto in una delle località storicamente più importanti del Portogallo, se non addirittura la più importante, accolti dalla statua di Alfonso I detto il Grande, o il Conquistatore o il Fondatore.

 

Esatto, il FONDATORE.

 

Siamo a Guimarães, suggestivo borgo del Portogallo situato a pochi chilometri da Porto nell’’interno del paese; e quello che andiamo inizialmente a visitare è il suo importante castello, importante per la città e per il Portogallo.

Perché è qui che il Fondatore sarebbe nato.

  



Gia, perché Alfonso Henriques, successivamente Alfonso I, è il fondatore del Portogallo ed è qui, nei pressi della cittadina di Guimaraes che si combatte nel giugno del 1128 la battaglia che vede opposte le forze di Alfonso Henriques a quelle che appoggiano il Regno di Galizia, al tempo sovrano sulle terre della contea del Portogallo, comandate da sua madre!! Therese de Leon.

Castello di São Mamede


Dopo avere conquistato l’indipendenza dalla Galizia il neonato Portogallo inizia per mano di Alfonso la conquista dei territori situati a sud in mano agli arabi, fino alla vittoria nella battaglia di Ourique del 1139, in seguito alla quale sarà incoronato Principe di Portogallo e successivamente nel 1143 Re del Portogallo, investitura ufficializzata dal Papa e dall’imperatore di tutta la Spagna Alfonso VII di Castiglia.



Al tempo i confini del Portogallo arrivavano a sud fino alla città di Coimbra mentre a nord rispettavano più o meno quelli odierni.

Il castello molto bello esternamente, ma parecchio spoglio al suo interno anche se la vista dalle sue torri è impagabile, non è storicamente riconosciuto come luogo di nascita di Alfonso I ma certamente la sua costruzione è precedente a tale evento.

Terminata la veloce visita al castello, siamo arrivati poco prima dell’orario di chiusura dello stesso prevista per le 17,30, ci dirigiamo con più calma verso il palazzo Ducale, la cui chiusura è decisamente più tarda. 

Per orari e informazioni più precise su biglietti e orari di accesso cliccare sulla foto

Igreja de São Miguel do Castelo

Prima di arrivare al palazzo ducale una sosta la merita la piccola chiesa che si trova a metà strada, in stile romanico e più volte rimaneggiata durante i secoli viene citata per la prima volta nel 1216 ma leggenda vuole che al suo interno si stato battezzato il futuro Re e fondatore del Portogallo, Alfonso I, nato a Guimaraes il 25 luglio del 1109.

Al suo interno le tombe dei cavalieri che combatterono al suo fianco durante la liberazione delle terre di Portogallo dall’ingerenza della Galizia e dal domino Arabo.

 

Per una vista più ampia della chiesa e dei suoi interni consigliamo di dare una occhiata al video che trovate a fine pagina.

Paço dos Duques de Bragança

Il palazzo ducale, ultima visita della nostra intensa giornata, ci appare decisamente più sfarzoso e accattivante rispetto allo spoglio castello; è stato costruito per ospitare i Duchi di Braganza ad inizio quattrocento, uno di loro Alfonso di Braganza è un diretto discendente di Alfonso I nonché figlio (illegittimo?) del futuro re Joao I.

Trasferitisi in Alentejo la dimora cadde in progressiva rovina e solo nel XX secolo furono iniziati i lavori di restauro per ospitare il dittatore Salazar, ed il 24 giugno del 1959, esattamente a 831 anni di distanza dalla battaglia di S. Mamede, il palazzo tornò agli antichi splendori in tutta la sua imponenza gotica di ispirazione normanna


Le sale al suo interno, ospitano collezioni di mobili, armi e opere d’arte relative al periodo di fondazione del palazzo, oltre a quattro imponenti arazzi che descrivono l’arrivo dei portoghesi in Nord Africa, l’assedio di Assilah e la presa di Tangeri del 1471 sulla spinta della Reconquista cristiana dei Regni Moreschi nella penisola iberica. Periodo storico culminato dopo quasi 800 anni il 2 gennaio 1492, quando Ferdinando e Isabella, Los Reyes Católicos, conquistarono l’ultimo lembo di terra ancora in mano musulmana, unendo gran parte della Spagna; la mancante Navarra sarà incorporata nel 1512.

 

 

Il Portogallo, regno indipendente, come abbiamo già detto, nasce invece qui a Guimaraes nel 1139

Gli arazzi originali, rinvenuti nei pressi di Madrid sono custoditi all’Escorial, la restituzione degli stessi non è mai stata autorizzata dal governo spagnolo 



Stanchi ma soddisfatti rientriamo infine al nostro piccolo ma accogliente bungalow in quel di Viana do Castelo, ci aspetta una rilassante cenetta e una rigenerante dormita, l'indomani infatti abbandoneremo la cittadina del nord del portogallo per proseguire il viaggio verso sud. 


Continua con la visita della piccola:

 

CAPELA DO SENHOR DA PEDRA


Video, mappa e GPX dell'itinerario

Download
IBERICA 2022 - Giorno 6.gpx
Documento XML 355.1 KB

Scrivi commento

Commenti: 0


Motore di ricerca del sito


Seguici anche tu!



Privacy e Cookie

Privacy Policy
Cookie Policy