· 

I Capelli d'Angelo

E' un fenomeno definito ciclico, un evento che si ripete ogni anno da migliaia di anni, eppure, onestamente, è la prima volta in vita mia che mi capita di osservarlo; probabilmente perché non sono mai stato dove si può osservarlo nel periodo in cui maggiormente si manifesta.

Oppure perché non è necessariamente cosi ciclico e così comune.

Quella che però è certa è la suggestione che induce a chi si trova ad osservarla improvvisamente e per la prima volta; tale da far comprendere perché intorno a questa naturale manifestazione siano sorte numerose superstizioni e spiegazioni che di scientifico hanno ben poco.

Suggestione che si tramuta in uno stupore profondo quando capita di osservarli nella loro eterea lievitazione, nel buio della notte, illuminati dai fari dell'auto; improvviso il brivido che istintivamente nasce...


Scie chimiche, UFO, angeli e  mille altre spiegazioni più o meno esoteriche sono state date nei secoli a questo fenomeno, la cui osservazione provoca immediato stupore; ma questo suggestivo quadro, che mi trovo ad osservare nelle pianure coltivate a riso tra Novara e Biella, non è altro che un fenomeno naturale provocato dalla "migrazione" di una particolar specie di ragno che usa la sua ragnatela per spostarsi e colonizzare nuovi territori. Una migrazione così massificata da ricoprire con un bianco velo tutti i campi della zona. 

 

Molto probabilmente questa intensa manifestazione del fenomeno è dovuta (mia personale supposizione) ad un contesto naturale profondamente modificato dall'uomo e là dove avrebbero dovuto esserci macchia, boschi e foreste più o meno intricate adesso ci sono estesi campi che non possono in alcun modo limitare il volo degli intraprendenti ragnetti e quello che un tempo poteva apparire come un tentativo con scarse possibilità di successo (uno su mille ce la fa) oggi consente a tutti i migranti di raggiungere un obbiettivo. 

Quasi tutti; alcuni ostacoli come i fili della corrente ancora si prodigano nel tentativo di fermare o almeno ridurre il fenomeno, con il risultato principale di aumentare la suggestione, osservare tutti questi filamenti appesi mentre oscillano al debole vento è davvero magico. 

Scrivi commento

Commenti: 0

Seguici anche tu!

Google+


Privacy e Cookie

Privacy Policy
Cookie Policy