Non lo nascondo, sono sinceramente perplesso.

La visita al Parco Sigurtà, da tempo preventivata non mi lascia particolarmente tranquillo, il pensiero di trascorrere un'intera giornata in un parco giardino da un certo punto di vista non mi entusiasma più di tanto; ho paura che quanto offerto dal parco possa non risultare sufficiente a farci passare una bella giornata senza annoiarsi. Ed è con questo pizzico di scetticismo che in questa mattina di primavera percorriamo il tratto autostradale che ci separa da Valeggio sul Mincio, in una giornata meteorologicamente non perfetta in quanto ad ampi tratti di cielo azzurro si contrappongono estese velature dovute ad innocue nuvole 


Grazie ad una partenza decisamente mattiniera, riusciamo ad arrivare all'ingresso del parco ad un orario decisamente incoraggiante, poca la coda agli ingressi oltre a risultare disponibile il parcheggio per la macchina nelle immediate vicinanze del parco.

In caso di maggiore affollamento sono disponibili comunque ampi parcheggi dislocati lontani ma con un efficiente servizio di navetta.

Una volta acquistato il biglietto d'ingresso, per la verità neanche particolarmente esoso,  iniziamo la nostra visita al Parco Giardino Sigurtà;  un parco che già dalla prima occhiata alla mappa confrontata con gli spazi circostanti dimostra un'estensione ampia ed incoraggiante così come sono promettenti, per non dire suggestivi, i primi  gruppi di colorati tulipani che ci permettono di iniziare a "scaldare" i sensori delle nostre reflex.


Man mano che ci addentriamo nel parco ci rendiamo conto di quelle che sono effettivamente le dimensioni dello stesso,  un parco sicuramente gigantesco adornato dai mille colori dei tulipani in fiore e da decine di altre attrattive disseminate al suo interno.

Il mio scetticismo  a questo punto si dichiara ormai completamente scomparso, il parco si è rivelato emozionante e suggestivo oltre ogni più rosea aspettativa, figuriamoci per quelle grigie!!!

Non resta altro quindi che partire alla scoperta di ogni angolo del paco, godendo dei profumi e dei colori che la primavera gli ha appena donato Oltre a rilassare lo sguardo Sugli infiniti prati verdi sui quali passeggiano tranquille decine di persone intente a godersi la suggestiva atmosfera. 

Per visitare il parco oltre ad usufruire delle proprie gambe, è possibile utilizzare la bicicletta (propria o noleggiata in loco) o noleggiare delle vetture elettriche tipo campo da golf, esiste infine la possibilità di fare la coda per prendere il trenino che percorre buona parte delle strade del parco e che riesce a dare una visione d’insieme ma comunque limitata.

Siamo della opinione che niente sia preferibile alle proprie gambe per godere appieno delle caratteristiche del parco e della tranquillità che sa regalare;  una tranquillità che in questa giornata di primavera viene comunque garantita vista la ridotta affluenza, ma che non crediamo tale durante i mesi più caldi dell'anno quando l'impatto turistico sarà sicuramente più rilevante

GRANDE TAPPETO ERBOSO E LAGHETTI FIORITI

LA VALLE DEI DAINI


All'interno del parco sono disponibili numerosi tavolini per poter organizzare un picnic Così come è possibile farlo direttamente sul prato; molti i gruppi di persone che in questa indecisa giornata conversano tranquillamente seduti sul verde manto erboso in attesa di godersi il di sole che solo nel pomeriggio inizierà a brillare In maniera costante e non più velato da dispettose ma innocue nuvole.

IL LABIRINTO

Un consiglio che ci sentiamo di darvi è quello di portare da casa vettovaglie e bevande; e questo non perché all'interno del parco non siano presenti strutture o che esse risultino particolarmente esose economicamente, ma semplicemente perché negli orari più critici avvicinarsi ad una di questi strutture è praticamente impossibile per le code che si generano; e ribadiamo questa non era una giornata particolarmente intensa dal punto di vista del frequentazione, non vogliamo immaginare cosa possa succedere quando il pacco è intensamente frequentato


GIARDINI ACQUATICI

Ai suggestivi spazi all'interno del parco si aggiungono e si sovrappongono quelli del contesto visibile all'esterno; Valeggio sul Mincio è molto ricca di attrattive turistiche, nelle immediate vicinanze si trova il suggestivo Borghetto, situato poco sotto quel castello che si erge sullo stesso parco. In alcuni tratti infatti è possibile fotografarlo quasi come se fosse all'interno del giardino.

GRANDE QUERCIA E PIETRA DELLA GIOVINEZZA

CASTELLETTO


Mutano suggestivamente i colori di funzione del trascorrere delle ore, una volta apparso lo sfavillante sole i colori saturi del parco esplodono in tutta la loro bellezza facendo da giusto contraltare ai profumi che si diffondono ovunque 

EREMO E I QUATTRO LAGHETTI


Emozionante fotografare in questi momenti i riflessi che la luce del sole genera sulle vasche dove timide ninfe cominciano a sbocciare, oppure perdersi nei colori sgargianti dei tanti tulipani in fiore...

Nonostante gli iniziali timori possiamo affermare che la visita al Parco Giardino Sigurtà è risultata suggestiva ed emozionante oltre che rilassante, una visita che avrà sicuramente un seguito in primis perché trascorrere una giornata rilassante a pieno contatto con la natura è sicuramente una cosa meravigliosa e poi perché tra un po' il viale Delle Rose che si perde al cospetto del castello di Valeggio sul Mincio sarà fiorito e quindi tornare nel mese di maggio per verificare quanto meravigliose possono essere le rose in fiore sarà quasi obbligatorio.



Seguici anche tu!

Google+


Privacy e Cookie

Privacy Policy
Cookie Policy