728x90 Beach

Emilia Romagna - Dozza, la città dai muri dipinti



L'eterna diatriba che mette di fronte i sostenitori dei cosiddetti  "writers" e chi invece considera semplicemente vandalismo la procedura di imbrattare i muri, potrebbe trovare pace in un luogo in grado di mettere tutti d'accordo e dove l’arte, o comunque una sua espressione, trova spazio di applicazione su quelli che altrimenti potrebbero essere gli anonimi muri di una città.

Dozza, questo il nome del borgo votato all'arte, è un piccolo centro nei pressi di Imola dove ogni due anni si tiene una importante quanto particolare biennale che permette agli artisti di esprimersi dipingendo le loro opere direttamente sui muri della case.  

L'effetto generato da questa particolare Galleria d'Arte è assolutamente suggestivo, ed è magico aggirarsi rapiti per le strette vie osservando ( e scoprendo una per una)  meravigliati le opere che si susseguono.

Un "museo" adatto a tutti, non solo agli estimatori dell'arte pittorica o ai frequentatori assidui dei musei, perché probabilmente la vera magia di Dozza è proprio questa, la capacità di offrire a tutti e senza impegno il frutto della fatica di tanti artisti inserendoli in un conteso unico ed accattivante, al di fuori delle rigide mura di un classico museo.


Dozza è una cittadina molto particolare essa infatti non è soltanto un museo a cielo aperto ma anche un piccolo e grazioso borgo medievale dominato dalla Rocca Sforzesca perfettamente conservata e visitabile.

Oltre alla Biennale d’arte inoltre, ospita periodicamente numerose altre manifestazioni dimostrandosi una cittadina indubbiamente attiva; una di queste manifestazioni denominata "Fantastika" è dedicata al mondo fantasy e trova le sue radici nella leggenda di un drago che ogni due anni, per solo due giorni, si risveglia e diventa un irresistibile richiamo per numerosi appassionati 


La Rocca Sforzesca



Fyrstan - il Drago di Dozza


Il drago Fyrstan riposa nel mastio della Rocca di Dozza ed è visibile tutto l'anno durante i normali orari di apertura del museo.

Fyrstan si sveglia ogni due anni per due soli giorni: la prossima data sarà nel settembre del 2018 in occasione della quarta edizione di FantastikA


Seguici anche tu!