· 

Il Castello del Boccale

Quello della "Cala dei Pirati" è' uno dei tratti di costa Toscana tra i più conosciuti, e tra i più frequentati grazie alla sua estrema vicinanza alla città di Livorno e al contesto panoramico naturale davvero suggestivo; servito da una strada che grazie alla sua tortuosità attira ciclisti e motociclisti intenzionati a godersi le giornate di sole ed il panorama.

Anche e soprattutto in inverno. 

Ma oltre ai bagnanti e ai cacciatori di tramonti, questa rocciosa costa di arenaria attira anche numerosi subacquei intenzionati ad esplorare i fondali ricchi di corallo e di numerose specie marine. 

La zona, molti anni prima che arrivassero i pirati, era utilizzata da Etruschi e Romani come miniera di arenaria a cielo aperto, come si può ben vedere dalle "vasche" situate a pelo d'acqua, geometrica testimonianza dell'antica attività estrattiva.


Si deve alle continue scorribande saracene la costruzione della prima torre di avvistamento pisana, sulla quel verrà poi costruita la torre medicea nel 1595; questo tratto di costa ospitava numerose torri come la vicina torre di Calafuria, restaurata in epoca moderna, in quanto utilizzata dalla Guardia di Finanza per il controllo costiero.  

Il castello, che ingloba l'antica torre, è stato costruito nel XIX secolo; oggi è proprietà privata ed è stato in parte rimodernato per accogliere ospiti esigenti. La scogliera è invece accessibile e percorribile in buona parte della sua estensione.



Video e mappa dell'Escursione


Scrivi commento

Commenti: 0


Motore di ricerca del sito


Seguici anche tu!



Privacy e Cookie

Privacy Policy
Cookie Policy