· 

Vacanze Romane - Terza Giornata: Il Colosseo

Inizia presto il nostro terzo e ultimo giorno romano, probabilmente il più impegnativo dal punto di vista delle distanze da percorrere e delle attrattive da visitare.

Ad iniziare da quella più celebre della città, per la quale abbiamo prenotato la visita on-line (anche perché non è possibile fare altrimenti dato che le biglietterie fisiche sul luogo sono chiuse):

L'Anfiteatro Flavio, meglio conosciuto con il nome di Colosseo. 

Finalmente potremo visitare dall'interno il monumento più celebre di Roma e della nostra bella Italia, oltre che uno dei più apprezzati al mondo, dato che nelle diverse escursioni fatte in passato nella Città Eterna non siamo mai entrati ad ammirarlo, limitandoci ad osservare la sua secolare imponenza da fuori. 

Il nostro percorso ci porta fino in Piazza Venezia al cospetto dell'Altare della Patria, al quale dedichiamo un veloce sguardo, avrà la considerazione che merita più tardi, cosi come la Colonna Traiana e il Foro di Augusto; adesso ci attende il Colosseo e l'entrata prenotata ad orario fisso.


Il Video Dell'escursione



Velocemente percorriamo la suggestiva via dei Fori Imperiali, purtroppo "degradata" dai lavori della nuova linea di metropolitana, fino ad arrivare davanti alla nostra meta, intorno alla quale di agitano numerosi turisti, molti senza biglietto, oltre che guide poco ufficiali e venditori per nulla affidabili di biglietti.

In mezzo si agita con poco successo uno degli informatori ufficiali, il cui compito di aiutare i turisti perplessi ad affrontare la chiusura della biglietteria fisica, comunicando le modalità di acquisto on-line e la disponibilità di posti, è reso complicato dalla mancanza di una divisa che lo faccia riconoscere come affidabile.

In molti infatti tirano di lungo nonostante i suoi richiami:

"aho ma che c'hanno che nun se fidano?"

Anfiteatro Flavio - Il Colosseo

Superato il controllo biglietti e metal detector siamo finalmente dentro, insieme a diversi turisti, in una affluenza non eccessiva che rende la visita decisamente piacevole. 

Purtroppo il meteo non ci aiuta e la estesa coltre nuvolosa cela dispettosa sole e cielo azzurro, per fortuna le temperature si mantengono a livelli decisamente apprezzabili visto il periodo. 

Che dire di uno dei più conosciuti monumenti al mondo, oltre che vada assolutamente visitato? Brevemente:

L' Anfiteatro Flavio, il suo nome originale verrà modificato in Colosseo durante il medioevo, probabilmente a causa di una imponente statua di Nerone situata nelle sue immediate vicinanze, con una capienza di oltre 50.000 spettatori, è il più grande anfiteatro Romano al Mondo.

La sua costruzione fu iniziata nel 72 d.C. da Vespasiano mentre la sua inaugurazione avverrà nel 80 d.C. per mano del figlio Tito, entrambi della dinastia Flavia, da qui il nome originale dell'imponente costruzione. 

Ospiterà fino al 405 d.C. anno della loro soppressione, i combattimenti tra gladiatori e quelli tra animali feroci almeno fino alla fine del VI sec.

Da quel momento inizio la decadenza dell'anfiteatro, che venne progressivamente utilizzato come luogo di costruzione di abitazioni, e come cava di travertino per la costruzione di numerosi palazzi a partire dal XV sec.  



Per decenni fu considerato luogo sinistro e malsano, infestato dalle anime dei gladiatori che qui vi erano periti, finalmente in occasione del giubileo del 1640 fu dichiarato luogo sacro in memoria dei numerosi martiri cristiani che qui morirono; nel 1744 divenne chiesa consacrata a Cristo e furono vietate ulteriori predazioni. 

Panoramiche dal Colosseo


Fondamentali oltre che impellenti, furono i lavori di recupero che si resero necessari fin dai primi anni del del XIX secolo, il crollo della lesionata struttura era ormai imminente e fu necessario intervenire con rilevanti opere di sostegno della struttura, come lo "sperone" realizzato in fretta e furia per impedire il crollo dell'anello esterno.

Il recupero di quello che sarebbe diventato simbolo di Roma, prima, e monumento più visitato al mondo nel 2018, terminerà in epoca fascista con la realizzazione della Via dell'Impero" oggi conosciuta come Via dei Fori Imperiali",



Suggestivo oltre ogni immaginazione, il contesto circostante, che ci riporta nell'antica Roma, grazie al potente Arco di Costantino, straordinaria opera di scultura romana inaugurata nel 315 d.C. per celebrare la vittoria di Costantino contro Massenzio (Autoproclamatosi imperatore); e alla incredibile area dei Fori Imperiali.

Arco di Costantino


Vacanze Romane: indice

ROMA - PRIMO ASSAGGIO
ROMA - PRIMO ASSAGGIO
FORI IMPERIALI
FORI IMPERIALI
VATICANO - PINCIO - TERME DIOCLEZIANO
VATICANO - PINCIO - TERME DIOCLEZIANO
ALTARE DELLA PATRIA
ALTARE DELLA PATRIA
IL COLOSSEO
IL COLOSSEO
ULTIME MERAVIGLIE
ULTIME MERAVIGLIE

Scrivi commento

Commenti: 0


Motore di ricerca del sito


Seguici anche tu!



Privacy e Cookie

Privacy Policy
Cookie Policy