· 

Bergamo Città Alta

Dopo la visita al bellissimo Palazzo Moroni, bene del FAI, iniziamo la nostra passeggiata per le vie della suggestiva Città Alta, centro storico di Bergamo, dopo avere prenotato il giusto pranzo alla Officina dei Sapori (video qui sotto).

Visiteremo numerose delle attrattive cittadine, in una escursione che non sarà esaustiva, dato che le ricchezze di Bergamo Alta sono davvero tante, ma che comunque vi darà modo di apprezzarla e, speriamo, di farvi venire la voglia di vistarla se ancora non lo avete fatto.

Mancano foto e descrizione della Cappella Colleoni a causa di un assurdo divieto di fotografare al suo interno, con annessa e contrastante richiesta di una offerta libera.

Che dire... boh!  

 


I Video dell'Escursione (e del pranzo!)



Piazza Vecchia

Cuore antico della città, Piazza Vecchia è anche il fulcro del Potere Cittadino delimitata, in una perfetta armonia dal Palazzo della Ragione, antica sede Comunale risalente al 1100; La torre Civica e dal Palazzo Nuovo sede comunale fino al 1870.

Al centro di questa suggestiva piazza, un tempo Foro Romano, spicca la Fontana Contarini risalente al 1783. 

Prima della costruzione del Palazzo della Ragione la piazza esisteva solo nella delimitazione di Piazza Duomo, successivamente le case private qui presenti furono abbattute per liberare lo spazio che oggi possiamo ammirare e vivere.

Come in questa giornata di fine febbraio grazie al tiepido sole che regala calore alla popolazione, e ai visitatori, che qui si rilassano. 


Piazza Del Duomo


Questa è la piazza dove si affacciano le maggiori attrattive cittadine, dal Duomo, alla straordinaria basilica Di santa Maria Maggiore, alla Cappella Colleoni, senza dimenticare il Battistero e il Palazzo della Ragione (o Vecchio) che la divide dal Piazza Vecchia. 

PALAZZO VECCHIO E DUOMO
PALAZZO VECCHIO E DUOMO
S. MARIA MAGGIORE E CAPPELLA COLLEONI
S. MARIA MAGGIORE E CAPPELLA COLLEONI
BATTISTERO
BATTISTERO

Basilica di Santa Maria Maggiore


Tripudio barocco costruito a partire dal 1137 quando i Bergamaschi mantengono il voto fatto alla Madonna per la protezione dalla terribile pestilenza che sta flagellando l'Europa; al su interno è custodito il monumento funebre di Gaetano Donizetti.

Particolare la sua costruzione che non prevede un ingresso principale ma solo 4 accessi laterali. 


Impossibile restare passivi di fronte a questa meraviglia artistica, per apprezzare la quale vi consigliamo di non fermarvi alle foto e al video dedicato ma di visitarla di persona, se non lo avete ancora fatto.



Il Duomo

Decisamente meno appariscente, ma comunque suggestivo, il duomo dedicato a sant'Alessandro Martire, patrono della città; la chiesa, costruita su di un luogo già dedicato al culto probabilmente risale al 770, inizialmente votata a san Vincenzo verrà definitivamente dedicata a sant'Alessandro nel 1704 a seguito della distruzione della chiesa a lui dedicata nel 1561 per la costruzione delle mura venete.

Al suo interno sono custodite le spoglie del martire e la sfarzosa Tiara di Papa Giovanni XXIII, abbagliante copricapo in oro tempestato da perle, rubini, diamanti e smeraldi; arricchiscono infine le pareti della cattedrale numerose opere d'arte come il Martirio di san Giovanni vescovo di Giambattista Tiepolo


Le Vie Cittadine

La Rocca di Bergamo

La trecentesca Rocca che domina la città è uno dei luoghi preferiti dai Bergamaschi per le loro passeggiate, dall'alto della torre lo sguardo corre a 360° dalla Valpadana alle Alpi carezzando il profilo antico di Città Alta; in lontananza si scorge, nelle giornate più terse, l'inconfondibile skyline della città di Milano



Scrivi commento

Commenti: 0


Motore di ricerca del sito


Seguici anche tu!



Privacy e Cookie

Privacy Policy
Cookie Policy